Lo Spignatto - Balsami per capelli

Salve ragazze, sono tornata!!!!! ^_^
Ho passato dei giorni stupendi, ho coccolato i miei nipotini meravigliosi e sono tornata, a dire la verità, un pò a malincuore...stavamo così bene...(a parte le zanzare giganti!)
Ho diversi prodotti di cui parlarvi che ho usato sempre in questi giorni, ma mi ci vuole un pò per le recensioni (sapete che non le scrivo mai così a caso), quindi oggi vi propongo un post semplice che fa parte dell'Angolo dello Spignatto!

E' da un pò che mi diletto nel preparare cremine, detergenti, tonici, shampoo e balsamo fai da te, spesso con ricette prese da persone molto più esperte (come Carlita, Lola ecc.) e magari modificate a seconda degli ingredienti che ho in casa. Per ora la cosa mi ha dato grandi soddisfazioni, anche se spesso ci vuole un pò di tempo libero (che non ho), quindi nell'ultimo periodo ho diminuito gli spignatti, limitandomi agli impacchi per capelli, tonici e balsamo. E oggi voglio parlarvi proprio di questo prodotto per capelli, perchè sinceramente ormai non lo compero più ma lo faccio sempre da me.

Foto tratta da Aroma Zone

Il Balsamo è forse lo spignatto che mi ha dato più soddisfazioni, perchè è semplice da fare e mi rende i capelli lucidi come non li ho mai avuti (credo che il merito sia anche dello shampoo che uso però).

Vi propongo due ricette NON MIE che ho provato (e modificato qualche volta).


BALSAMO DI CARLITA

Questa ricetta è quella di Carlita, è la seconda ricetta che ho provato. Ricordate che la ricetta è indicata sempre per 100 g di prodotto. Per farlo avete bisogno di:

Fase A

  • Gel semi di Lino   72,9
  • Glicerina   3
  • Inulina  3
  • Ac. Lattico  1,5
Fase B
  • BTMS    8
  • Conditioner Emulsifier  5
  • Olio di cocco    2
  • Olio di Jojoba   2
Fase C
  • Proteine del Grano   2 (oppure Fitocheratina  0,5 )
  • Fragranza  3 gtt
  • Olio essenziale di Limone   3 gtt
  • Acido Lattico qb per pH 4,5
  • Cosgard  0,6
Preparare le tre fasi separatamente, scaldare la fase B e la fase A (circa a 70°) e poi aggiungere pian piano A in B (ossia la fase acquosa in quella di oli e condizionanti). Mescolare con una frusta (oppure un frullatore ad immersione) e far raffreddare. Aggiungere la fase C a freddo.

Le possibili sostituzioni:
Gel semi di Lino: al suo posto si può usare semplice Acqua distillata oppure qualche infuso (di rosmarino, camomilla ecc.)
Olio di Jojoba: al suo posto si può usare l'Olys, olio di ricino, olio di riso ecc.
Proteine del Grano: al loro posto si può usare la Fitocheratina ma allo 0,5 %

Per il Gel di semi di lino, la ricetta di Carlita è questa:
  • Semi di Lino  40 g
  • Acqua distillata  250 ml
  • Sale 1 pizzico
  • Miele 1 cucchiaino
  • Limone  1 cucchiaino
  • Glicerina 1 cucchiaino
Si mettono i semi di lino in uno scolapasta a retina (che non sia troppo fitta) posto sopra una pentola in cui verrà aggiunta l'acqua fino a coprire i semi. Si cuoce a fiamma bassa per circa 10 minuti (ma vedete ad occhio), si spegne il fuoco e si fa riposare tutto al coperto. A questo punto dovrebbe essersi formato il gel, scolatelo bene dal colino. Alla fine si aggiungono sale, miele, limone e glicerina e si mescola. Si può anche congelare una volta raffreddato.

Come mi sono trovata con questo balsamo

Allora, la ricetta, come tutte quelle di Carlita che ho provato, è buona ovviamente. Però richiede diverso tempo se dovete anche fare il Gel ai semi di lino (se invece lo fate in precedenza e lo scongelate, i tempi si dimezzano). Questo balsamo è districante quanto basta (io ho i capelli lisci,quindi non particolarmente difficili), è piuttosto denso ma rimane un pò "viscido" per via del gel, si distribuisce comunque abbastanza bene sui capelli.
[A questa ricetta io in genere ci aggiungo anche proteine della seta e Keratina]

L'altra ricetta che ho provato l'ho trovata su Aroma Zone:
BALSAMO PER CAPELLI DA PRINCIPESSA (l'ho tradotto così)

[Qui la Fase A è rappresentata da Oli e condizionanti, mentre la Fase B è quella acquosa, non cambia nulla, basta aggiungere B in A]

Fase A
  • Olio di Jojoba  20
  • BTMS  10
  • Conditioner Emulsifier  5
Fase B
  • Mousse de Babassu  1
  • Acqua   52,4
Fase C
  • Proteine della seta  3
  • Mica brillante   3
  • Ac. Lattico  2
  • Estratto di Vaniglia  3
  • Conservante   0,6
Si scaldano A e B e poi si versa pian piano B in A e si frulla. Si pone la ciotola dentro una pentola con acqua fredda e si continua a frullare per qualche minuto. Si addensa subito il tutto. A freddo si aggiunge la Fase C.

Le mie sostituzioni o aggiunte:
Olio di Jojoba: a volte lo mescolo con altri oli, come Olio di Camelia, Olio di Vinaccioli, olio di Ricino
Proteine della seta: a volte metto 2 g di queste e 1 g di Keratina
Estratto di Vaniglia: al suo posto uso le fragranze come quella al cocco o alla vaniglia

Come mi sono trovata con questo balsamo

E' molto più veloce e semplice da preparare, richiede anche meno ingredienti. La consistenza è bella cremosa e si distribuisce bene sulla capigliatura. Il potere districante e lisciante è davvero molto alto e i capelli mi vengono lisci (non serve nemmeno la piastra) e molto lucidi.
Sinceramente è il mio preferito, per ora, è l'ho rifatto diverse volte per quanto mi piace!

Considerazioni finali


Mi piacciono entrambe le ricette e ve le consiglio, tra le due preferisco quella di Aroma zone perchè mi rende i capelli molto più lucidi e lisci ed è più veloce da preparare.

A sx il balsamo Carlita, a Dx il balsamo di Aroma Zone

Qualche delucidazione su alcuni ingredienti

BTMS: si tratta di Cetearyl Alcohol e methosulfate Behentrimonium , è un emulsionante e condizionante di origine vegetale. Si aggiunge alla fase oliosa, deve essere sciolto con il calore (infatti si presenta come piccoli pellet bianchi). Dosaggio: 2-10%. Prezzo: 30 g costano 1,09 € su Aroma Zone.


Conditioner Emulsifier: si tratta di Dimetilammina stearamidopropyldimethyl, co-emulsionante e condizionante di origine vegetale (sempre dall'olio di palma). Si presenta sotto forma di piccoli pezzettini bianchi, da aggiungere alla fase oliosa e da scaldare. Dosaggio: 4-5 %. Prezzo: 30 g costano 1,3 € su Aroma Zone.


Mousse de Babassu: si tratta di Babassuamidopropyl betaina, co-tensioattivo di origine vegetale ad effetto antistatico e condizionante. Solubile in acqua, quindi aggiunta nella fase acquosa. Dosaggio: 2-10 %. Prezzo: 10 ml costano 1,7 € su Aroma Zone.

Per finire vi lascio il link del mio post passato, dove trovate alcuni siti dove ho fatto "spesa" in passato, ma ce ne sono molti altri, quindi magari confrontate i prezzi. Qui il post (click!).

Spero di esservi stata utile, vi mando un bacione grande!



12 commenti:

  1. devi avere molta pazienza per realizzare tutti questi prodotti fai da te, ma immagino la soddisfazione di farteli da sola e soprattutto come vuoi tu!
    neanche a me blogger fa caricare le foto, è quasi un'ora che ci provo e pensavo fosse un problema mio.
    ciao!

    RispondiElimina
  2. wow io non credo che riuscirei a farcela a creare queste cose *_* hihihih bentornata Dony!! :D

    RispondiElimina
  3. mi piacerebbe provare...ma per il momento è ancora troppo complicato per me!

    RispondiElimina
  4. concordo con Aru, neanche io penso riuscirei a trovare tempo e voglia :P però mi piacerebbe tanto! il gel ai semi di lino però lo voglio fare, ho già preso i semi :D

    RispondiElimina
  5. bravissima cara! ehhe io sarei una frana!

    RispondiElimina
  6. @BeautyLandia
    Si la soddisfazione è tanta proprio quando vedo i risultati sui miei capelli ^_^

    @Aru
    Grazie cara!!! ^_^

    @Feddy
    Anche io ho iniziato piano piano ^_^

    @Alessandra
    Di tempo non ne serve molto (almeno per il secondo balsamo), ma io quando ce l'ho ne preparo sempre delle grosse bottiglie!!!

    @elisa
    Ma no, se ce la faccio io fidati che ci puoi provare!!! ^_^

    RispondiElimina
  7. dovrei provare anch'io! e lo dico da mesi!!
    il fatto è che sono un po' pigra nel dover ordinare i prodotti.. :D

    RispondiElimina
  8. Eh ma che brava Dony, io non ci capisco una cippa di tutti sti ingredienti e ricette ahahah. Però mia cugina mi sta tirando dentro nel progetto spignatto e mi sa che preparerò qualcosina con lei e con il suo aiuto. Chissà che combino. Comunque qst balsamo mi ispira molto eh...prendo nota! baci

    RispondiElimina
  9. Utilissimo questo post, Dony, mi segnerò le ricette e gli ingredienti che mi mancano per farle ;)

    RispondiElimina
  10. Bentornata :-)
    Stai diventando proprio brava con gli spignatti! questo balsamo sembra perfetto.

    RispondiElimina
  11. @thefascionsideofme
    Come ti capisco..poi basta farne uno di ordine e non smetti!!! ^_^

    @Maury
    Anche io all'inizio e ancora adesso non riesco a fare ricette troppo complicate, ma vedrai che poi ti diverti con tua cugina!!! Sono curiosa di sapere cosa preparerete!!!! ^_^

    @Laromaterapia
    Grazie, sono contenta che sia stato utile ^_^

    @LaDamaBianca
    Grazie!!! Tra i due il secondo lo è per i miei capelli ^_^

    RispondiElimina
  12. capito per caso sul tuo blog... e mi si apre un mondo! io solitamente sono negata con il fai da te ma questa volta quasi quasi ci provo! spero solo che il risultato non sia disastroso!!! ;)

    p.s.: come mi suggerisce l'immagine qui accanto...ti seguo!!!

    Angela

    angelaswardrobe.blogspot.com

    RispondiElimina

Lasciami un segno del tuo passaggio, mi farebbe molto piacere (Non lasciare link di spam perché verranno trattati come tale. Io passerò a leggere in ogni caso) ^_^

 

Blogger news

- Su Lookfantastic.com sui pennelli Real Techniques c'è il 15% di sconto con il codice FLASH
- Su Lookfantasti.com trovate la piastra GHD IV Styler a 89 £
- Codice Sconto del 15% su Lookfantastic.com : SAVE15 (ordini di almeno 60£)

Seguimi su Instagram!

Visualizzazioni totali

Translate this blog