Balsamo Basis Sensitiv - Lavera

Ciao ragazze ^_^
Ormai sto andando al mare quasi tutti i giorni e la scorta di balsami/shampoo finisce pian piano, così oggi parliamo del balsamo Basis Sensitiv di Lavera.


Tipologia
Balsamo ecobio con estratti di avocado e mandorla.

Texture
Cremosa e facilmente applicabile sulla capigliatura, si distribuisce perfettamente.


Effetto
Gli effetti dichiarati sono una maggiore districabilità e lucentezza.

Packaging
Un pratico tubetto con tappo a scatto, morbido e facile sia da usare che da riporre in bagno. Le dimensioni abbastanza contenute lo rendono idoneo anche durante i viaggi. Non c'è nessun problema a far uscire il prodotto dalla confezione (texture idonea al packaging). I colori sono quelli della linea Basis Sensitiv, ossia il bianco e l'azzurro.


Colore e Profumo
Bianco latte. Non ha profumo, piuttosto parlerei di "odore" del prodotto, io ci sento l'alcool ma sui capelli non rimane nulla.

Quantità e Prezzo
La confezione contiene 150 ml di prodotto e l'ho pagato 3,89 € su Ecco Verde.

PAO
scadenza 02/16 

Inci
Prodotto ecobio e adatto ai vegani. Gli estratti principali sono il latte di mandorla e l'olio di avocado che curano i capelli donando loro sostanze preziose per la loro bellezza e lucentezza.
Una caratteristica dei prodotti Lavera è la presenza di alcool (conservante) ai primi posti, personalmente la cosa non mi fa impazzire visto che l'alcool denatura le proteine (e noi lo mettiamo sui capelli??? Furba io).


Reperibilità
In qualsiasi negozio di prodotti ecobio che tratti il marchio Lavera. Io lo presi su Ecco Verde.

Lo Ricompreresti? Perchè?
No e non mi sento di consigliarvelo.

Premetto che uso da anni i prodotti Lavera, cercando di provare le diverse tipologie. Con alcune cose mi sono trovata bene con altre meno. Questo è uno dei prodotti peggiori a mio avviso.
La texture è bellina, cremosa e facile da distribuire sui capelli. Il packaging è pratico e grazioso, almeno nei colori e per il comodo tappo a scatto.
Beh i pregi per me finiscono qui.
Gli effetti dichiarati, ossia districabilità e lucentezza, sui miei capelli non si sono mai visti...e io ho i capelli lisci di natura! E' come mettere...niente!
Non ha profumazione come tutti i prodotti di questa linea e anche l'inci non mi piace totalmente, soprattutto per via dell'alcool.
Insomma questo prodotto è la dimostrazione, per me, che non tutto quello che è certificato come "ecobio" alla fine è ottimo.

Voi lo avete mai usato? Quale balsamo state utilizzando in questo momento?
Un bacione


16 commenti:

  1. Io sono tornata allo splend'or al cocco XD
    Questo in particolare non l'ho mai provato, ma qualche anno fa presi lo shampoo doccia - sempre basis sensitive - e lo trovai pessimo, non lavava né i capelli né la pelle!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. oddio lo splend'or su di me non fa nulla....adoro il profumo ma lo usavo solo per gli impacchi (che ora mi sogno di fare). Secondo me questa linea di Lavera non è ben riuscita :-(

      Elimina
  2. Ciao Dona! Non sono esperta di shampoo e balsami bio infatti questo non l'ho provato però sempre di Lavera avevo provato il detergente sempre di questa linea e mi era piaciuto un sacco. Tu evitalo perchè non è adatto alla pelle grassa! <3

    RispondiElimina
  3. Un balsamo che non districa per me è assolutamente inutile, quindi resterò fedele al mio Splend'Or al cocco mi sa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. tu pensa che lo splend'or su di me non districa...sarò una delle poche mi sa :-(

      Elimina
  4. Un balsamo inodore che per giunta non districa è effettivamente da evitare! Al momento sto usando il balsamo alla lavanda Alchemilla (che sembra eterno, non finisce mai!) e la maschera paul mitchell e mi trovo bene con entrambi:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ho mai usato balsami di Alchemilla, solo uno shampoo che ho lasciato nel cassetto perché sporcava i capelli purtroppo. Alla prossima lo provo allora visto che adoro la lavanda :-)

      Elimina
  5. mai provato nulla di Lavera, è un marchio che mi intriga, peccato per questo balsamo, prometteva bene! Ma se non districa è inutile! D:
    Baciii

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lavera è ottima per i prezzi ma con i prodotti vai un po' a caso, con alcuni mi sono trovata benissimo mentre altre cose le ho odiate...:-(

      Elimina
  6. Che peccato, di questa linea avevo provato lo shampoo per capelli secchi e mi era piaciuto abbastanza. Oddio, niente di trascendentale, ma si avvicinava un po' allo shampoo di La Saponaria a mio avviso.
    Come balsami, finora i migliori sono gli Splend'Or e AAA Cercasi e American Dream della Lush. Non ho ancora provato il famosissimo balsamo della Biofficina (sacrilegio), ma l'ho già comprato e aspetto solo di finire i fondi degli altri :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io amo il balsamo di Biofficina, non a caso l'ho ricomprato di nuovo...devo provare quelli di Lush che citi, sono curiosa :-)

      Elimina
  7. Di questa linea Lavera uso sempre con grande soddisfazione il balsamo labbra. Di recente avevo usato anche il gel detergente, ma pure quello sa troppo di alcool. Per quanto mi sia trovata bene, non lo ricomprerò.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mettere sto alcool ai primi posti purtroppo è un loro difetto, solo che senza profumazione si sente moltissimo :-(

      Elimina
  8. Mi spiace che questo prodotto non ti sia piaciuto :( In questo periodo sto utilizzando una maschera della Phytorelax con olio di argan e mi sto trovando davvero bene!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sono curiosa riguardo la maschera che usi, vado a vedermela grazie :-)

      Elimina

Lasciami un segno del tuo passaggio, mi farebbe molto piacere (Non lasciare link di spam perché verranno trattati come tale. Io passerò a leggere in ogni caso) ^_^

 

Blogger news

- Su Lookfantastic.com sui pennelli Real Techniques c'è il 15% di sconto con il codice FLASH
- Su Lookfantasti.com trovate la piastra GHD IV Styler a 89 £
- Codice Sconto del 15% su Lookfantastic.com : SAVE15 (ordini di almeno 60£)

Seguimi su Instagram!

Visualizzazioni totali

Translate this blog